LE FAKE NEWS in Urologia

0
79

Qual è la vera dimensione del fenomeno fake news? Uno studio dal titolo Measuring the reach of fake news and online disinformation in Europe ha provato a rispondere a tale domanda.

Gli autori dello studio hanno analizzato una lista di siti che hanno riconosciuto come autori principalmente di informazioni false e scorrette, elaborando una conclusione non scontata: esse rappresentano una percentuale davvero minima nell’impatto mediatico degli utenti. In Europa, infatti, nessuno dei siti di notizie false ha una reach che sia anche lontanamente paragonabile a quella dei siti dei più importanti quotidiani di ciascun paese – per avere un ordine di grandezza si tratta di una media del 3% dei primi contro quella di oltre il 50% dei secondi. In più, anche il tempo mediamente passato dagli utenti su siti che pubblicano e diffondono notizie palesemente false è nettamente inferiore rispetto al tempo di permanenza sulle home page dei principali quotidiani.

A partire da marzo 2018 infatti, in tutti i reparti oncologici italiani sarà esposto tale vademecum per contrastare il fenomeno delle fake news in ambito medico.Speriamo che tale iniziativa possa rapidamente trovare un ampio consenso tra i nostri pazienti ed il mondo dell’informazione.

La Società Italiana d’Urologia, per contrastare questo fenomeno, ha approvato il decalogo denominato “Salute in Internet: 10 regole per navigare in sicurezza” e promosso
da Unamsi (Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione) in collaborazione con Cipomo (Collegio Italiano Primari Oncologi Medici Ospedalieri).A partire da marzo 2018 infatti, in tutti i reparti oncologici italiani sarà esposto tale vademecum per contrastare il fenomeno delle fake news in ambito medico.Speriamo che tale iniziativa possa rapidamente trovare un ampio consenso tra i nostri pazienti ed il mondo dell’informazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento! Grazie
Il tuo nome