Anaeiaculazione

1
746

L’eiaculazione, di norma, si manifesta con l’orgasmo e segue la fine dell’erezione. L’emissione dello sperma da parte del meato uretrale è un processo riflesso che avviene in due fasi sincrone e coordinate.

1-”Fase di emissione”: si verifica una contrazione degli organi riproduttivi interni (deferenti, prostata, vescicole seminali e uretra), cosìda raccogliere i vari elementi che compongono lo sperma e trasferirli all’interno della base dell’uretra.

2-”Fase di eiaculazione”: i muscoli posti alla base del pene e dell’ano si contraggono in maniera rapida e involontaria spingendo così il liquido seminale fuori dall’uretra, all’esterno.

L’anaeiaculazione è un disturbo in cui è assente l’emissione del liquido seminale in concomitanza dell’orgasmo. Può essere una condizione associata all’anorgasmia e riconosce le sue cause soprattuto in una componente psicologica o in una inibizione farmacologica. La variante orgasmica può essere indistinguibile dall’eiaculazione retrograda (condizione in cui il liquido seminale anziché essere espulso all’esterno, torna indietro in vescica); per effettuare una diagnosi differenziale tra le due condizioni è sufficiente eseguire una ricerca di spermatozoi su urine post-coitale.

Le cause organiche in cui può verificarsi aneiaculazione sono:

-pregressa prostatectomia, cistectomia o altri interventi addominali demolitivi

-Morbo di Parkinson, Sclerosi Multipla

-Diabete

-Lesione del midollo spinale

-Anomalie dell’apparato urogenitale maschile

FAQ


 

Senza eiaculazione è possibile provare l’orgasmo?

 

Anaieaculazione è sempre sinonimo di infertilità?

 

Esistono condizioni che possono essere confuse con l’assenza di liquido seminale?

 
 

1 commento

  1. Non riesco a eiaculare durante i rapporti, solo con la masturbazione e i tempi sono piuttosto lunghi (30 minuti). Sono andato da un andrologo e ha concluso che non ci sono soluzioni concrete a un problema di questo tipo, in quanto l’andrologia si occupa di problemi di erezione, ma l’erezione si presenta e anche molto duratura con durata anche di diverse ore.
    Ho notato una scarsa se non scarsissima sensibilità del pene.
    Ho provato col viagel per aumentare la sensibilità del pene ma nulla, sembra non dare alcun effetto, Ci sono infiniti prodotti per l’eiaculazione precoce ma nulla per la mancata eiaculazione o per l’eiaculazione ritardata.
    Ho 40 anni.
    Volevo sapere se esistono o sono esistiti dei trattamenti farmacologici per questo tipo di problema, oppure farmaci che aumentino la sensibilità del pene o in generale se esiste una soluzione.

     

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento! Grazie
Il tuo nome