Ottimizzazione e Effetti Collaterali delle Instillazioni Endovescicali

0
6884

STRATEGIE per OTTIMIZZARE al MEGLIO la TERAPIA
Medicinali come antibiotici e diuretici dovrebbero essere evitati o rimandati dopo l’instillazione.

Prima di ogni instillazione, i liquidi ingeriti dovrebbero essere ristretti al massimo al fine di aumentare la concentrazione del farmaco a contatto con la vescica. I pazienti dovrebbero evitare di bere nelle 8 ore precedenti all’instillazione. In questo modo il farmaco può essere tenuto in vescica almeno 1-2 ore prima di urinare, lasciando il tempo necessario per agire.

 

EFFETTI COLLATERALI LOCALI

La MMC, grazie al suo peso molecolare, viene poco assorbita dalla vescica, riducendo i rischi di tossicità sistemica. Tuttavia la tossicità locale è invece molto comune e si manifesta in un corteo di sintomi che vanno sotto il nome di CISTITE CHIMICA. La cistite chimica capita durante i primi 6 mesi di terapia e colpisce circa il 10% dei pazienti che ricevono chemioterapici endovescicali.

Tra i più comuni sintomi della cistite chimica troviamo: disuria, aumentata frequenza minzionale, urgenza minzionale, dolore sovrapubico, ematuria e dolore pelvico.

GESTIONE della CISTITE CHIMICA: di solito sono sintomi che si auto-limitano e non richiedono ulteriori trattamenti. Farmaci come gli anticolinergici possono essere usati in caso di sintomatologia persistente.

 

Il BCG è associato a più effetti collaterali se paragonato alla MMC. Tra i più comuni troviamo l’aumento della frequenza minzionale, la disuria e l’urgenza minzionale. Di solito compaiono in più del 90% dei pazienti sottoposti a ciclo di BCG. La terapia di mantenimento non è associata ad aumentato rischio di effetti collaterali se paragonata al ciclo di induzione. Oltre i sintomi urinari, effetti collaterali possono portare a prostatiti, epididimi e orchiti.

GESTIONE: Se i sintomi sono lievi, si consiglia di proseguire con il ciclo di instillazioni e di assumere eventuali anti-infiammatori. Se dopo la terapia i sintomi dovessero persistere, si raccomanda di posticipare l’instillazione e di eseguire un’urinocoltura. Nelle sintomatologie urinarie più gravi, così come nel caso di prostatiti e orchi-epididimiti si rende necessario l’uso di antibiotici come ofloxacina o la ciprofloxacina per almeno 5 giorni. Terapie più mirate devono essere somministrare a seconda della gravità del caso

 

EFFETTI COLLATERALI SISTEMICI

Tra gli effetti sistemici più comuni dopo le instillazioni di MMC troviamo le reazioni allergiche cutanee (circa il 9%) che vanno da un generale rush cutaneo a dermatiti. Nei casi più comuni, le reazioni cutanee si risolvono dopo aver interrotto il ciclo di MMC. In rari casi di deve ricorrere a farmaci come antistaminici e corticosteroidi.

Gli effetti sistemici dopo uso di BCG possono presentarsi come malessere generale, febbre, reazione allergiche o artralgie/artriti. A seconda del caso è necessaria un’eventuale consulenza infettivologica al fine di impostare una terapia mirata per prevenire il diffondersi del BCG in tutto l’organismo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento! Grazie
Il tuo nome